Come arrivare a Dubai

Raggiungere Dubai dall'Italia è semplice e ci sono molte alternative. Non solo voli diretti ma anche voli con scalo o crociere.

Nonostante disti oltre 4000 km dal nostro paese, arrivare a Dubai è facilissimo. Ci sono tantissime opzioni e alternative, naturalmente arrivarci via terra direttamente dall’Italia è un’ipotesi da non prendere in considerazione per via di alcuni confini difficili da attraversare nella zona circostante.

Raggiungere Dubai in aereo è invece semplice e mediamente economico grazie a tre fattori: per prima cosa in questa zona il costo dei carburanti è tra i più bassi al mondo, e quindi le compagnie aeree sono avvantaggiate dall’atterrare a Dubai o comunque negli Emirati Arabi per via del costo minore dei rifornimenti.

Come se non bastasse la politica di espansione dell’aeroporto internazionale di Dubai prevede una bassissima tassazione e costi di gestione, e quindi le compagnie aeree sono invogliate ancora di più ad atterrarci.

I bassi costi sostenuti dalle compagnie che scelgono di volare a Dubai fanno sì che queste siano davvero tante, e ciò introduce il terzo motivo per cui i voli per Dubai costano meno rispetto ad altre mete equidistanti: la concorrenza.

Raggiungere Dubai dall’Italia è questione di poco più di cinque ore di volo diretto, ma nel caso in cui i prezzi fossero troppo alti è possibile optare per i voli con scalo: visto che comunque tutte le compagnie di bandiera europee e mediorientali volano a Dubai le scelte a disposizione saranno tantissime, e la scelta dipenderà quindi soltanto dal prezzo, dal livello di servizio della compagnia aerea scelta e della durata dello scalo.

Aeroporti alternativi

Nel caso in cui per un motivo o per l’altro si scelga di non atterrare all’aeroporto internazionale di Dubai, ci sono alcune interessanti alternative. E’ possibile ad esempio atterrare ad Abu Dhabi, i due aeroporti distano poco più di 100 chilometri e gran parte del tragitto viene fatto in autostrada.

Si può raggiungere Dubai da Abu Dhabi con un’auto a noleggio, in taxi (anche se per via della distanza i prezzi di questa soluzione sono piuttosto alti) o con gli autobus di linea che collegano le due città.

Un’altro scalo alternativo è quello di Sharjah, la città che praticamente rappresenta il prolungamento Nord di Dubai. L’aeroporto di Sharjah dista poco più di 15 km dal quartiere di Deira, e atterrarci potrebbe essere un’ottima alternativa nel caso in cui si trovi un’offerta allettante.

Raggiungere Dubai via terra o via mare

Ci sono un paio di alternative molto interessanti per arrivare a Dubai: la prima è arrivarci via terra dall’Oman, una terra stupenda che negli ultimi anni sta diventando sempre più popolare tra i viaggiatori, grazie anche ad infrastrutture ottime e servizi di alto livello.

E’ ad esempio possibile coniugare un tour culturale dell’Oman con qualche giorno alla scoperta di Dubai: Muscat, la capitale dell’Oman, dista soltanto 4 ore di auto da Dubai (sebbene ci sia da mettere in conto un’oretta extra per attraversare la frontiera).

Altrimenti è possibile scoprire Dubai in crociera. L’Emirato è una delle mete più ambite dalle compagnie crocieristiche di tutto il mondo, e una crociera a Dubai spesso prevede una sosta di uno o due giorni, per dare il tempo ai passeggeri di assaporare la città con uno scalo più lungo del normale.

Gli aeroporti negli Emirati

Trasporti Pubblici di Dubai