Al Bastakiya, il quartiere persiano

Il quartiere di Al Bastakiya - o Al Fahidi District - è il nucleo dell'antica Dubai, totalmente ristrutturato nel 2005 e oggi uno dei maggiori luoghi turistici della città.
Cerca Hotel, B&B e Appartamenti

Il quartiere storico di Al Bastakiya è ciò che resta dell’antica Dubai dei pescatori, dei commercianti e dei cacciatori di perle. Si trova lungo il Creek, incastonato in quello che oggi è il vitale quartiere di Bur Dubai.

La costruzione del quartiere di Al Bastakiya, noto anche come quartiere Al Fahidi, ebbe origine alla fine dell’800; comprendeva circa 60 case e la maggior parte di esse erano divise da strettissime strade.

Negli anni ’80 del secolo scorso la metà del quartiere venne distrutto per far spazio ad un nuovo complesso di uffici, mentre le case rimanenti vennero utilizzate come magazzini o appartamenti in affitto per la forza lavoro del tempo. Nel 1989 venne decretato che tali edifici sarebbero dovuti essere anch’essi demoliti, ma l’architetto britannico Rayner Otter, il quale ristrutturò una di quelle case per viverci, iniziò una campagna per preservare l’intera area, scrivendo una lettera direttamente al Principe Carlo che avrebbe visitato Dubai in quello stesso anno.

Al suo arrivo il Principe visitò il quartiere di Al Bastakiya assieme a Otter, trovandolo molto interessante e chiedendo alle autorità locali di evitarne la demolizione. Il consiglio venne accettato, e nel 2005 il governo di Dubai decise di iniziare la ristrutturazione del quartiere per riportarlo all’antico splendore e farlo rivivere, lasciandolo come patrimonio per residenti e turisti.

Cosa vedere ad Al Bastakiya

Il quartiere è piccolo ma è molto caratteristico: le strade sono molto strette e serpeggianti e l’atmosfera dei vecchi tempi è ancora presente. I tetti delle case hanno una particolare architettura nota come tasso (o torri del vento, barjeel in arabo), utilizzata per offrire una sorta di aria condizionata naturale incanalando il vento all’interno delle stanze e dei giardini per rinfrescare tutti gli ambienti della casa.

Naturalmente oggi nessuno vive più a Al Bastakiya, ma le vecchie case sono state convertite in negozi, caffè e gallerie d’arte.

Forte Al Fahidi

Uno dei luoghi più interessanti di Al Bastakiya è il Forte Al Fahidi, la costruzione più antica di Dubai, realizzato alla fine del 1700 come abitazione nobiliare, in seguito divenne un presidio militare e infine un carcere. Oggi è un museo che ospita reperti archeologici dell’epoca e numerose foto che mostrano il cambiamento architettonico repentino che questa zona ha avuto nel corso degli ultimi anni.

Imperdibile una visita al souk, il chiassoso e colorato mercato a cielo aperto, dove odori, sapori e colori stimolano tutti e cinque i sensi: oltre 50 bancarelle vengono allestite ogni mattina e smantellate ogni sera, e si trova di tutto, dai gioielli ai cibi tipici, dai vestiti ai complementi d’arredo.

Il dipartimento culturale del municipio di Dubai ha puntato molto su questa zona per ricordare e testimoniare l’esistenza passata di una città proiettata decisamente verso il futuro.

Galleria XVA

La Galleria XVA , nota in città soprattutto con la versione inglese del suo nome, XVA Gallery, è una delle gallerie d’arte più famose e importanti non solo di Dubai ma anche dell’intero Medio Oriente, essendo specializzata in arte contemporanea del mondo arabo, dell’Iran e del subcontinente indiano.

Presso la galleria vengono allestite numerose esibizioni, che si concentrano sui lavori dei migliori artisti della zona, ma al contempo anche sulle personalità emergenti sulla scena. Gli artisti della galleria esprimono le loro diverse identità culturali e le loro prospettive uniche, sfidando i visitatori ad abbandonare pregiudizi e confini.

La Galleria XVA mette in mostra opere d’arte in esibizioni permanenti e temporanee, ma collabora anche con gallerie internazionali e partecipa alle fiere d’arte di tutto il mondo, come l’Art London, la SH Contemporary e l’Art Basel Hong Kong, per mostrare l’arte mediorientale anche ai visitatori degli altri continenti.

La sede della galleria è nel quartiere storico di Al Fahidi, poco distante da numerose attrazioni della città. XVA fondò e organizzò la Bastakiya Art Fair dal 2007 al 2010 come parte del suo impegno per diffondere l’arte contemporanea a Dubai.

Dal 2011 al 2013 la sua sede si spostò all’interno del Dubai International Financial Centre, situato lungo la Sheikh Zayed Road e direttamente servito dalla linea rossa della metropolitana, una scelta sicuramente conveniente dal punto di vista logistico ma un ambiente asettico che poco si adattava ad una galleria d’arte: da qui la scelta del management di tornare all’interno del vecchio quartiere Al Fahidi nella sede originaria, espandendosi però con ulteriore spazio espositivo.

XVA Hotel

In questa zona storica sorge l’XVA Art Hotel, la ex casa della famiglia Seddiqi, che si occupava di commerciare e vendere gli orologi Rolex in città, a oggi trasformata in un hotel boutique da Mona Hauser assieme alla sua equipe di artisti e designer. L’albergo possiede 10 camere arredate in modo unico l’una rispetto all’altra, tre torri del vento e due cortili interni.

L’albergo si affianca al suo ristorante, l’XVA Cafè, da molti conosciuto come “il segreto meglio conservato di Dubai”, un ristorante pluripremiato e molto noto in città tra i gourmet, che serve cibo vegetariano come insalate, zuppe e dessert.

Galleria Majlis

In arabo la parola “majlis” significa “punto d’incontro” o qualcosa di simile. La Galleria Majlis, nota in città con il suo nome inglese Majlis Gallery, si trova nel quartiere storico di Al Fahidi e fu fondata nel 1989 per essere proprio questo: un punto d’incontro per artisti e amanti dell’arte, dove possono trovare un luogo in comune per fare ciò che più amano.

Lo scopo della Majlis Gallery fin dalla sua creazione è quello di promuovere il lavoro di artisti sia locali che di caratura internazionale e di diventare un punto d’incontro per le menti creative. Nel corso degli anni la galleria si è evoluta fino a diventare una delle gallerie d’arte più importanti di Dubai, un vero e proprio paradiso per gli artisti e gli amanti dell’arte.

Durante i suoi anni di vita, la Galleria Majlis ha più che raggiunto il suo scopo, ospitando numerose esibizioni personali e di gruppo e introducendo molti degli artisti della regione nel mondo dell’arte e della cultura.

In una città come Dubai che è in rapidissima evoluzione, la Majlis Gallery ha guadagnato la sua reputazione grazie alla sua qualità sempre costante, e al fatto che rappresenta il meglio degli artisti locali e internazionali, in un ambiente accogliente e unico al mondo.

La Majlis Gallery è il risultato dell’amore tra una signora che lavorava a Dubai e una casa molto speciale: Alison Collins arrivò a Dubai nell’ormai lontano 1976 per lavorare come designer di interni, e si innamorò all’istante della città, nonostante fosse ben differente da quella che possiamo ammirare oggi, specialmente dell’architettura e dell’ambiente del quartiere di Bastakiya con le sue case e con le sue torri del vento.

Nel 1978, con l’aiuto di due commercianti iraniani e di un sarto egiziano, Alison e suo marito si assicurarono la proprietà di una villa proprio in questa zona della città, crebbero qui i loro rte figli e ospitarono numerose serate informali nella loro “majlis” personale, introducendo col tempo artisti amatoriali e non all’interno della comunità locale.

Come arrivare nel quartiere

Il quartiere storico di Al Fahidi, o Bastakiya che dir si voglia, si trova in prossimità del Creek, lato Bur Dubai, e per raggiungerla si può utilizzare la linea verde della metropolitana scendendo alla fermata Al Fahidi Fort oppure la linea rossa, scendendo alla fermata numero 19 Bur Juman, ma una volta scesi occorre camminare un po’, meglio farsi accompagnare da un taxi.

Informazioni utili

Indirizzo

Bur Dubai - Al Hamriya - Dubai - Emirati Arabi Uniti

Contatti

Orari

    Aperto tutti i giorni dalle 07:00 alle 20:00

Trasporti

Fermate Metro

  • Sharaf DG (679 mt)

Fermate Bus

  • Heritage Village (155 mt)
  • 9th Street (361 mt)
  • Dubai Museum (426 mt)

Dove si trova

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e/o sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Dubai: Go City Explorer Pass per 3-7 attrazioni
Dubai: Go City Explorer Pass per 3-7 attrazioni
Risparmia fino al 35% rispetto ai biglietti per le singole attrazioni. Scegli tra numerose esperienze a Dubai, come il tour sull'autobus Hop-on Hop-off, il Burj Khalifa, l'Aquaventure Waterpark e molto altro ancora.
Acquista da 194,92 €

Attrazioni nei dintorni