Dubailand

Dubailand è un enorme parco divertimenti situato a sud della città di Dubai. Sarà sede di numerosi parchi a tema per il divertimento di tutta la famiglia.

Dubailand è un enorme complesso ricreativo e parco divertimenti attualmente in costruzione nella parte sud della città di Dubai. Il progetto fu annunciato nel 2003 e si presentò subito come uno dei più imponenti al mondo in questo ambito, con un incredibile costo iniziale di 64 miliardi di dollari.

Tuttavia la crisi finanziaria di fine anni 2000 ha avuto un impatto davvero pesante sul progetto, prima arrestandolo per diversi anni per poi ridimensionarlo significativamente. I lavori del Dubailand vennero interrotti nel 2008 e poi ripresi soltanto cinque anni dopo, verso la metà del 2013. Le stime attuali prevedono che Dubailand aprirà attorno al 2020.

Il progetto iniziale

Il progetto di Dubailand venne annunciato il 23 ottobre 2003, quando la città di Dubai era in pieno boom e la crisi economica mondiale totalmente impronosticabile, specialmente da queste parti del globo. Il parco avrebbe dovuto occupare un’area di 278 chilometri quadrati (il doppio di Walt Disney World in Florida, tanto per dare il senso della misura) ed includere 45 mega progetti, di cui attualmente soltanto 22 sono in costruzione.

Dubailand è diviso in sei zone, ognuna delle quali rappresenta un “mondo”: il mondo delle attrazioni e delle esperienze, il mondo degli sport e dell’aria aperta, il mondo dell’ecoturismo, il mondo dei parchi a tema, il mondo dei negozi e del divertimento, e un non meglio specificato “Downtown”, che dovrebbe rappresentare il cuore dell’intera area.

L’arresto del progetto e la ripresa

Nel 2006 nell’area di Dubailand vennero approvati i lavori di costruzione della ruota panoramica più grande del mondo, alta 185 metri, lavori che sarebbero dovuti terminare nel 2009 ad un costo stimato di oltre 250 milioni di dirham. Tuttavia entrò in gioco la crisi, e nel gennaio 2012 fu annunciato che tale ruota non sarebbe mai stata costruita.

Nel 2008 tutti i progetti di Dubailand vennero sospesi e i dipendenti licenziati per via della situazione economico-finanziaria globale, nonostante nello stesso anno vennero annunciati diversi nuovi sviluppi, tra cui un parco a tema DreamWorks, un parco a tema supereroi Marvel e un parco a tema Lego. Ben presto però tutte le aziende dietro a questi progetti iniziarono a perdere interesse in Dubailand, data la situazione stagnante.

I lavori sul sito ripresero però all’inizio del 2013, dopo che nel 2012 la Dubai Properties Group rilevò Dubailand dal precedente proprietario, la Tatweer. Pochi mesi più tardi venne inaugurato il Dubai Miracle Garden, la prima vera attrazione di Dubailand a vedere la luce.

Dubailand oggi

L’area riservata a Dubailand è davvero enorme, si trova in pieno deserto ed è ben lontana dal resto della città. Non è tuttora collegata con i mezzi pubblici, si raggiunge dunque esclusivamente in taxi o con un’auto a noleggio. Lungo la strada si possono osservare il quartier generale e lo showroom, che tuttavia versano in uno stato di parziale abbandono.

Tra i progetti di Dubailand che potrebbero vedere presto la luce e diventare icone della città ci sono il Global Village, il Dubai Outlet City, il Dubai Motor City (che includerà l’autodromo della città), e il City of Arabia, un complesso polifunzionale al cui interno sorgerà il Mall of Arabia destinato a diventare il centro commerciale più grande del mondo.

Tuttavia (cosa inconcepibile per Dubai e caso praticamente unico in città) il perdurare dei lavori non fa ben sperare, si parla ormai di Dubailand da oltre 10 anni e il progetto potrebbe essere destinato a non vedere mai la luce, o almeno a non diventare mai quel luogo di intrattenimento e divertimento unico al mondo che inizialmente era nelle menti dei costruttori e dei progettisti.

Mappa

Alloggi Dubailand

Cerchi un alloggio in zona Dubailand?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Dubailand
Mostrami i prezzi