Progetti futuri

La nuova Dubai, la Dubai del futuro, è quella dei nuovi progetti e delle visioni attuali dello sceicco Al Maktoum: vediamo cosa ci aspetterà.

La decisione del governo di Dubai di diversificare la sua economia da una basata sul petrolio e sui commerci ad una basata sui servizi e sul turismo ha fatto sì che la città si sviluppasse a ritmi forsennati. La costruzione di edifici su larga scala ha fatto diventare Dubai una delle città a più rapida crescita di tutto il mondo.

Ci sono numerosi progetti che renderanno Dubai ancor più attraente e densa di edifici futuristici, altissimi e meravigliosi, che sfidano ogni legge della fisica e che vanno contro ogni logica e razionalità.

I lavori di costruzione per alcuni di essi iniziarono prima del 2009, anno in cui la crisi economico-finanziaria globale picchiò forte anche da queste parti e costrinse numerosi progetti ad un brusco stop. Altri invece sono soltanto recenti, e formeranno la nuova Dubai, la Dubai del futuro. Vediamo quali sono i più interessanti.

Dubai Maritime City

Dubai Maritime City è una zona marittima e portuale che occuperà un’area di 2,3 milioni di metri quadri non distante dal Creek lato Bur Dubai, ad 1km da Jumeirah Beach Road. Cuore dell’intero progetto è l’area denominata Maritime Center, che prevederà cinque grattacieli chiamati Creek Towers and Plaza, oltre ad un altro grattacielo denominato Landmark Tower situato all’inizio della penisola artificiale che diventerà un albergo a cinque stelle.

Ci sono anche sette aree riservate a potenziali investitori liberi di costruire i loro propri grattacieli. La Dubai Maritime City comprenderà anche zone industriali e di smistaggio merci, un porto e numerosi uffici. Il progetto prevede anche spazi pedonali come una passeggiata pedonale lungomare e tre vie interne sulle quali si affacceranno edifici residenziali, disposte attorno ad un viale centrale.

Pentominium

Da diverso tempo si sente parlare in città del Pentominium, un grattacielo in costruzione a Dubai i cui lavori vennero sospesi a luglio 2011 a causa della mancanza di fondi. E’ progettato dallo studio di architetti Aedas ed è finanziato dalla Trident International Holdings.

Quando sarà completo sarà alto ben 516 metri e disporrà di 120 piani, risultando così il secondo grattacielo più alto di Dubai dopo il Burj Khalifa e l’edificio residenziale più alto del mondo.

Ogni piano dell’edificio prevederà solamente un appartamento da 600 metri quadri; altre comodità per i residenti consisteranno in una piscina, una terrazza panoramica, un cinema privato, un centro fitness e un centro business.

Dubai Pearl

Dubai Pearl è un complesso di grattacieli ognuno di essi alto 300 metri e formato da 73 piani attualmente in costruzione lungo Al Sufouh Road. Consiste in quattro torri a uso misto connesse insieme sia alla base che alla vetta mediante un ponte sospeso.

I lavori di costruzione iniziarono nel 2009 e dovrebbero terminare alla fine del 2016, con una spesa totale di circa 4 miliardi di dollari. Una volta completo, Dubai Pearl sarà la casa di 9000 persone e i suoi uffici ospiteranno 12.000 impiegati.

Burj Vista

Nel bel mezzo del quartiere Downtown Dubai sorgerà il Burj Vista, un insieme di due grattacieli dallo stesso design situati lungo il Muhammad Bin Rashid Boulevard. Una delle due torri sarà alta 20 piani, l’altra 65, ed entrambe disporranno di 640 appartamenti in totale, che si affacceranno sulla maestosa skyline di Downtown Dubai con vista sul Burj Khalifa, da qui il nome.

Dubai Opera

In una città come Dubai così attenta alle arti e all’intrattenimento non poteva certo mancare un teatro dell’opera. Esso sorgerà nel cuore del quartiere di Downtown Dubai, a pochi poassi dal Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo.

Annunciato dallo sceicco Mohammed Bin Rashid Al Maktoum, vice presidente degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai, il distretto dell’Opera sorge con l’ambizione di diventare il polo culturale dell’intera regione.

Il teatro avrà 2000 posti a sedere e sarà un luogo per opera, teatro, concerti, esibizioni d’arte ma anche eventi sportivi o proiezioni di film, con un’acustica pressochè perfetta e una tecnologia audio-video in grado di portare gli eventi ad un livello superiore. Il design del teatro dell’Opera di Dubai è ispirato ai vascelli tradizionali che solcano i mari del Golfo Persico, i classici dhow di legno che ancora oggi si possono trovare ormeggiati lungo il Creek.

In costruzione