Sheikh Zayed Road

La Sheikh Zayed Road è una delle strade più sceniche di Dubai, corre parallela alla costa del Golfo Persico ed è fiancheggiata da altissimi grattacieli.

La Sheikh Zayed Road (nota anche come strada E11 nella nomenclatura delle strade degli Emirati Arabi Uniti) è al contempo una delle strade più belle di Dubai, un’autostrada e anche la strada più lunga del paese: parte da Al Silah, nell’emirato di Abu Dhabi, e termina al confine con l’Oman dell’emirato di Ras Al Khaimah, correndo all’incirca parallela alla costa del Golfo Persico.

La strada quando passa all’interno di una città assume un nome diverso: si chiama infatti Sheikh Maktoum Road ad Abu Dhabi, Sheikh Muhammad bin Salem Road a Ras Al Khaimah e appunto Sheikh Zayed Road a Dubai.

I lavori di costruzione della strada che inizialmente collegava Dubai e Abu Dhabi iniziarono nel 1971, anno della creazione degli Emirati Arabi Uniti, e durarono per 9 anni. Quando fu inaugurata, iniziava dal Maqta Bridge di Abu Dhabi e terminava a Dubai, dove è ufficialmente nota come Sheikh Zayed Road.

La Sheikh Zayed Road a Dubai

La Sheikh Zayed Road è l’arteria principale della città di Dubai, corre parallela alla costa espandendosi fino a 8 corsie per senso di marcia e si estende dal World Trade Center al confine con l’emirato di Abu Dhabi, nella zona di Jebel Ali, per una lunghezza totale di circa 55 chilometri. Lungo questa strada si trovano la maggior parte dei grattacieli di Dubai, comprese le Emirates Towers, il World Trade Center e il Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo.

Per la maggior parte del suo percorso, la linea rossa della metropolitana passa in sopraelevata lungo la Sheikh Zayed Road, rendendo così il viaggio estremamente piacevole ammirando alcuni dei grattacieli più importanti della città.

La Sheikh Zayed Road è dotata di diversi svincoli, chiamati ufficialmente interchanges, per permettere ai veicoli di entrare e uscire dalla strada. Prendendo ognuno di questi svincoli è altresì possibile invertire il senso di marcia. Percorrere la Sheikh Zayed Road in auto è possibile soltanto pagando un pedaggio noto come salik.

Si paga in modo telematico all’ingresso e all’uscita dalla strada, un po’ come il nostro Telepass ma non occorre rallentare e non ci sono caselli: un sistema totalmente automatizzato è in grado di leggere le targhe dei veicoli anche quando transitano ad alta velocità. Tale meccanismo di pedaggio automatizzato fa sì che ogni corsa in taxi che percorra la Sheikh Zayed Road sia soggetta ad un sovrapprezzo.

Camminare lungo la strada

La Sheikh Zayed Road è veramente impressionante e i grattacieli che la fiancheggiano sono altissimi, architettonicamente pregevoli e molto moderni. Tuttavia è impensabile percorrerla a piedi, non tanto per la sicurezza (è costeggiata da comodi controviali adibiti a parcheggio dotati di marciapiede pedonale), quanto perchè non è una strada come ci si può aspettare: ai piani inferiori dei grattacieli tendenzialmente non ci sono negozi, ma soprattutto banche o ristoranti di alcune catene internazionali utilizzate dai lavoratori della zona.

Questo perchè quasi tutti gli edifici sono adibiti a ufficio o a hotel, non è un’area residenziale come ci si potrebbe immaginare e non è affatto pensata per i pedoni. Resta tuttavia una delle strade più fotografate di Dubai, ma il consiglio è quello di percorrerla in taxi o in metropolitana.

Attorno alla Sheikh Zayed Road